Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 50 €
Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 50 €

Vivin 500mg 20 compresse

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

11%

Vivin 500mg 20 compresse

Mal di testa e di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori reumatici e muscolari. Terapia sintomatica degli stati febbrili e delle sindromi influenzali e da raffreddamento.

Disponibilità: Non disponibile

Disponibilità: Non disponibile

Prezzo di listino: € 6,70

Prezzo Amico: € 5,99

Avvisami quando torna disponibile


Assistenza clienti e ordini telefonici Numero verde

Benefit Amicafarmacia 

Descrizione prodotto

Dettagli

Mal di testa e di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori reumatici e muscolari. Terapia sintomatica degli stati febbrili e delle sindromi influenzali e da raffreddamento.


Indicazioni Terapeutiche
Mal di testa e di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori reumatici e muscolari. Terapia sintomatica degli stati febbrili e delle sindromi influenzali e da raffreddamento.


Posologia
Posologia 1–2 compresse 2 – 3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate: in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. Modo di somministrazione Le compresse vanno ingerite con o senza assunzione di bevande (acqua).


Principi Attivi
500 mg compresse – Una compressa contiene: Principio attivo: Acido acetilsalicilico mg 500 Eccipienti: per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


Eccipienti
Amido, sodio laurilsolfato, silice colloidale.


Controindicazioni
Ipersensibilità all’acido acetilsalicilico, ai salicilati ed agli altri componenti del prodotto, malattie emorragiche, gastropatie (es.: malattia ulcerosa gastro–duodenale), asma, ipofosfatemia, insufficienza renale. Ultimo trimestre di gravidanza. L’uso di questo medicinale è controindicato nei bambini e nei ragazzi di età inferiore ai sedici anni. Dose > 100 mg/die durante il terzo trimestre di gravidanza. Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). SICUREZZA CARDIOVASCOLARE DEI FANS Grave insufficienza cardiaca.


Gravidanza
Per l’uso in allattamento e in gravidanza consultare il medico. Non usare negli ultimi tre mesi di gravidanza a meno che l’uso sia specificatamente prescritto dal medico, poiché l’acido acetilsalicilico può provocare fenomeni emorragici nel feto e nella madre, ritardo di parto, e nel nascituro, precoce chiusura del dotto di Botallo. Gravidanza– Basse dosi (fino a 100 mg/die) Gli studi clinici indicano che le dosi fino a 100 mg/die possono essere considerate sicure limitatamente ad un impiego in ambito ostetrico, che richiede un monitoraggio specialistico. – Dosi di 100–500 mg/die Ci sono insufficienti dati clinici relativi all’uso di dosi superiori a 100 mg/die fino a 500 mg/die. Quindi, le raccomandazioni di seguito riportate per le dosi di 500 mg/die ed oltre si applicano anche a questo range di dosaggio. – Dosi di 500 mg/die e oltre L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine, nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache era aumentato da meno dell’1%, fino a circa l’1,5%. E’ stato stimato che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post–impianto e di mortalità embrione–fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, l’acido acetilsalicilico non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Se l’acido acetilsalicilico è usato da una donna in attesa di concepimento, o durante il primo e secondo trimestre di gravidanza, la dose e la durata del trattamento devono essere mantenute le più basse possibili. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre il feto a: – tossicità cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); – disfunzione renale, che può progredire in insufficienza renale con oligo–idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: – possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse; – inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio Conseguentemente, l’acido acetilsalicilico alle dosi > 100 mg/die è controindicato durante il terzo trimestre di gravidanza.


Formato da 20 compresse

Pagamenti

CARTA DI CREDITO: Paga in totale sicurezza con la tua carta di credito (anche prepagata) sul server della banca

PAYPAL: Paga dal tuo conto Paypal

BONIFICO BANCARIO

CONTRASSEGNO: Pagamento alla consegna (Supplemento € 3,9)

VAGLIA POSTALE

RICARICA POSTEPAY

Spedizioni

Spedizioni tramite corriere espresso UPS entro il giorno successivo a quello di effettuazione dell'ordine. La consena è prevista entro 19/48 ore successive all'evasione dell'ordine (esclusi sabato e festivi). Per alcune aree la consegna avviene in 72 ore

 

SPESE DI SPEDIZIONE:

Ordini inferiori a € 50: CONSEGNA € 5,90 (Contrassegno supplemento € 3,9)

Ordini superiori a € 50: CONSEGNA GRATUITA (Contrassegno supplemento € 3,9)

 

Per ulteriori dettagli sulle modalità di spedizione clicca qui.

Recensioni

Amicafarmacia Feedaty 4.9 / 5 - 1029 feedbacks